Radiofrequenza Pulsata STP

Radiofrequenza Pulsata STP

La radiofrequenza Pulsata STP è un sistema brevettato che adotta una corrente con una forma d’onda caratteristica utilizzata attraverso la via percutanea con aghi trasduttori, e funziona neuromodulando o interrompendo la trasmissione del segnale doloroso dai nervi sensitivi periferici al SNC (sistema nervoso centrale). Il “target” principale di questa metodica è il dolore cronico derivante da fenomeni degenerativi che coinvolgono le piccole e grandi articolazioni, i dischi intervertebrali, le faccette articolari vertebrali, i tendini, ecc. promuovendo la produzione i citochine che riducono l’infiammazione locale.

La procedura si esegue in anestesia locale ed in sala operatoria sotto apparecchio a Raggi X (amplificatore di brillanza) o sotto controllo ecografico. Ciò è necessario al fine di posizionare gli aghi/elettrodi in prossimità dei rami sensitivi nervosi responsabili della trasmissione del dolore al SNC (sistema nervoso centrale). Il sollievo può durare dai tre a dodici mesi. La tecnica è ritenuta una procedura efficace e sicura.